GENERAZIONE ORDINI di ACQUISTO (OdA) e Richiesta di Acquisto (RdA) da FABBISOGNO

Il lancio di un Ordine di Lavoro (OdL) che richiede la produzione di un certo numero di pezzi di un prodotto deve verificare preventivamente che i materiali necessari per la sua realizzazione (secondo distinta) siano disponibili in magazzino.

A tale scopo, accedendo alla funzione STOCK dalla schermata dell’OdL si visualizza un’analisi completa dell’intero fabbisogno di materiali per la produzione ed il completamento dell’ordine. Tale valutazione scaturisce dalle reali giacenze di magazzino e dalla valutazione della distinta base del componente da fabbricare. Qualora le quantità disponibili in azienda non fossero sufficienti verrà visualizzato un alert che ci avverte della necessità di provvedere all’approvvigionamento del fabbisogno generato dall’OdL.

A partire da questi fabbisogni è quindi possibile procedere con un click all’emissione di una RdA (da parte di un operatore di basso profilo) oppure direttamente di un OdA.

Generazione rapida di OdA

In PROGETEC esiste anche una funzione diretta che consente di precompilare direttamente un ordine di acquisto (OdA) a partire dal fabbisogno (dall’ORDINE di Lavoro > STOCK > AZIONI > [O] ).

La funzione prende il valore numerico del fabbisogno e prepara un Ordine intestandolo con il fornitore tra quelli eventualmente inseriti in anagrafica con prezzo inferiore, il lead time inferiore o altri criteri eventualmente personalizzabili.

Generazione rapida di RdA

Attraverso tale funzione, inserita nell’interfaccia semplificata di reparto, un operaio che riscontri una necessità di approvvigionamento di un materiale, un’attrezzzatura o un DPI  (Dispositivo di Protezione Individuale), può generare una Richiesta di Acquisto che verrà visualizzata come alert dal reparto amministrativo o dalla funzione aziendale preposta. Quest’ultima potrà quindi valutare, eventualmente modificare e rapidamente trasformare la RdA in OdA presso i Fornitori e garantire la continuità operativa della produzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *